Cosa proponiamo?

PERCORSI NELLE SCUOLE

Il CeVI si propone al mondo della scuola con attività di educazione alla mondialità ed alla cittadinanza . L’obiettivo è condividere strumenti critici per orientarsi nella complessità della società globale, per vivere positivamente le differenze e formare persone capaci di comprendere e valorizzare le interdipendenze tra Nord e Sud del mondo. Le proposte educative rivolte alle scuole (dell’infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2° grado) riguardano 4 aree tematiche: educare ai rapporti,culture e complessità nella società globale,acqua bene comune dell’umanità, sviluppo sostenibile e stili di vita solidali.

Seminario SAME World Milano

CORSI DI FORMAZIONE

Il CeVI organizza da anni corsi di sensibilizzazione, formazione e aggiornamento aperti a tutta la cittadinanza, realizzati in stretta sinergia con altri soggetti del territorio locale e nazionale attivi nel campo della solidarietà internazionale.

Progetti in evidenza :

GIOVANI: NUOVI NARRATORI DELLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

Il progetto “ Giovani: nuovi narratori della cooperazione allo sviluppo” finanziato dall’ Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo copre tutte le regioni italiane e vuole contribuire ad aumentare, nei giovani italiani (11-35 anni) la conoscenza sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), ancora non conosciuti dalla maggioranza degli under 40 e creare un maggior consenso sul ruolo e sull’ importanza della cooperazione allo sviluppo per la risoluzione delle grandi questioni globali del nostro tempo, tra le quali nello specifico quelle connesse al fenomeno -migratorio.

VOLONTARIATO PER TUTTI-TUTTI PER IL VOLONTARIATO

Il progetto “Volontariato per tutti – tutti per il volontariato” finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia ha l’obiettivo di promuovere un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti, incentivando le pari opportunità e contribuire alla riduzione delle disuguaglianze, contribuendo alla creazione di società più giuste, pacifiche ed inclusive. Il progetto è finalizzato a promuovere la partecipazione attiva dei giovani nella costruzione del bene comune, intende rispondere a bisogni che afferiscono ai tre ambiti di azione individuati : promozione del volontariato, valorizzazione del ruolo primario della scuola, sostegno a giovani a rischio marginalità e sviluppo della cittadinanza digitale.

Vitruvius 4.0 : percorsi di riconciliazione uomo e natura.

Il rapporto tra uomo e natura durante il secolo XX e l’inizio dell’attuale, appare essersi sostanzialmente deteriorato. Gli eventi di origine antropica degli ultimi 10 anni (siccità, ondate di calore, inondazioni, smottamenti) hanno battuto ogni record e rafforzato nell’uomo una visione della natura come fonte di incertezza e di instabilità, quasi una “nemica/antagonista”, fonte di disastri da una parte o, di contro, vittima delle azioni dell’uomo.

Cittadini per i beni comuni : comunità coese per lo sviluppo sostenibile.

Con il presente progetto si vuole rendere protagonisti i cittadini in attività di tutela e valorizzazione del proprio territorio, in un’ottica partecipativa di presa in carico dei bisogni collettivi e di ricerca delle relative soluzioni disponibili nella comunità stessa. Si ritiene importante sviluppare soprattutto le potenzialità e il protagonismo dei giovani cittadini, nel rispetto di sé stessi e degli altri, offrendo contenuti e instaurando relazioni significative affinché diventino essi stessi responsabili dei propri progetti, in grado di elaborare messaggi concreti da condividere con la comunità.

Progetti importanti ormai conclusi:

Same World

Ambiziosa iniziativa di Educazione alla Cittadinanza Globale: il progetto “SAME World – Sustainability Awareness Mobilization Environment in the Global Education for the EYD 2015” ha come obiettivo quello di  sensibilizzare i cittadini europei alla comprensione critica sui temi della giustizia ambientale, del cambiamento climatico e della migrazione ambientale. Il progetto vuole inoltre coinvolgere insegnanti e studenti in attività di mobilitazione a favore di stili di vita sostenibili.

Erasmus Plus Gemona

Erasmus Plus

Co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Erasmus+ e sostenuto dalla regione francese Rhône-Alpes, il progetto mira alla creazione di una rete di cooperazione e di scambi a livello europeo sul tema dell’acqua bene comune. Lo scopo è quello di portare alla costruzione e condivisione di conoscenze tra giovani europei, fondando un partenariato strutturato tra giovani italiani, francesi e moldavi, per arricchire la rete europea dei giovani per l’acqua bene comune avviata con precedenti progetti.​

Il progetto “Eau Bien Commun – Domaine d’expertise des jeunes – Acqua Bene Comune – Ambito di competenza dei giovani” è stato iniziato collettivamente a marzo 2015 attraverso il partenariato di tre associazioni