Una settimana di mobilitazione… per cosa? … per raccontare una storia di (stra)ordinaria umanità! Una storia di cui sei protagonista o testimone, o la storia che vorresti vivere, all’insegna dei valori dell’accoglienza e dell’integrazione nella tua città.

Dal 18 al 22 marzo daremo voce a #giovaninarratori che si renderanno protagonisti di una diversa narrazione del tema migratorio, una narrazione capace di documentare e raccontare storie positive di accoglienza e integrazione che quotidianamente viviamo nelle nostre città.

Attraverso questa mobilitazione vogliamo mettere in luce la ricchezza che si cela dietro a società che sanno accogliere e aprirsi ad altre culture, riconoscendo le cause profonde che sono alla base dei flussi migratori, valorizzando la presenza dei migranti nel nostro Paese e rafforzando le azioni di cooperazione internazionale con le comunità di origine nei Paesi di provenienza. Una contro-narrazione rispetto all’acceso dibattito su chiusura porti e confini che nella comunicazione pubblica sta prevalendo su quella propensione alla solidarietà e all’accoglienza che pure caratterizza tante realtà locali.

Perché mobilitarsi?Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”, è proprio con questa famosa frase di Gandhi che ti invitiamo a partecipare alla settimana di mobilitazione.

Puoi essere un seme di cambiamento nella tua città e insieme a tanti altri giovani che si mobiliteranno da più parti di Italia potrai: 1. Contribuire all’emersione di storie positive di solidarietà e integrazione dando prova di quanto sia radicato nelle giovani generazioni il senso di appartenenza ad una comunità fondata sul rispetto dei diritti umani e su principi di equità e inclusività. 2. Realizzare una concreta azione di cittadinanza attiva nel territorio in cui vivi mettendoti in gioco in prima persona e dando prova di un forte impegno civile.

La mobilitazione si rivolge, su scala nazionale, a scuole superiori di primo e secondo grado, nonché a gruppi e associazioni giovanili attivi sui territori locali.

Come mobilitarsi ? Tutte le azioni di mobilitazione che saranno realizzate sui territori dovranno riferirsi ad uno stesso slogan che sintetizza il messaggio che vogliamo lanciare al pubblico. SLOGAN > Giovani Narratori. Storie di (stra)ordinaria umanità.

Sul tipo di azione da realizzare…a te la scelta!!! I partecipanti alla settimana di mobilitazione potranno aderire nelle forme che riterranno più congeniali alle loro inclinazioni artistiche o più adatti ai territori in cui vivono.

Si potrà aderire individualmente o, ancor meglio, sperimentare il lavoro di squadra. Come attivarsi e partecipare?

I contributi, accompagnati da una scheda di presentazione , dovranno essere inviati all’indirizzo giovaninarratori@gmail.com a partire dal 1 marzo e fino alla data ultima del 22 marzo.

Per maggiori informazioni potete consultare la locandina della Global Action Week o visitate il sito internet www.gceitalia.org