La missione di monitoraggio che lo staff CeVI ha condotto in Etiopia lo scorso maggio è stata l’occasione per una visita all’Università di Wolkite, a 30 km da Emdibir, zona dove CeVI sta portando avanti alcuni progetti agricoli in collaborazione con l’ong locale EmCS.

È fuor di dubbio l’importanza del contatto con le realtà locali, soprattutto con quelle che sono deputate all’innovazione, per una efficace azione di sviluppo.

La visita ha permesso di raccogliere pareri e dati riguardo all’apicoltura, informazioni che permetteranno una migliore implementazione delle azioni progettuali previste nel progetto di sviluppo rurale finanziato tramite contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e che vede la partecipazione anche dell’Università di Udine.

La visita al dipartimento di orticoltura, coordinato dal prof Zenebè Woldu, ha permesso inoltre un interessante scambio di esperienze inerenti allo sviluppo agricolo nella zona del Guraghe.

Il CeVI è anche partner in un progetto di ricerca insieme all’Università di Wolkite e di Westminster indirizzato al miglioramento della dieta di zone particolarmente deficitarie, ad esempio la wareda di Goru all’interno della comunità Gumuz.