Progetti in corso

Yakuta Yantana

Promuovere il diritto all’acqua ed alla sovranità alimentare di fronte ai cambiamenti climatici in Bolivia.

Progetti conclusi

Triangoli nell’acqua 

L’obiettivo del progetto era quello di contribuire a migliorare la gestione integrale delle risorse idriche e garantire il diritto di accesso all’acqua nelle zone rurali semi-aride della Bolivia e Brasile.

Il Cevi in Bolivia

Tutti i principali movimenti internazionali a difesa dell’acqua riconoscono nella Bolivia uno dei luoghi più significativi per l’iniziativa popolare nella gestione pubblica e partecipata di questa risorsa.
Il CeVI, di concerto con il Comitato Italiano Acqua ed insieme ad altre ONG regionali ed italiane, affianca e sostiene le organizzazioni boliviane nella risoluzione dei problemi concreti per l’accesso all’acqua e nella sperimentazione di modelli alternativi che potrebbero aprire nuove strade nella gestione dei beni comuni. Attraverso il progetto Acqua Bolivia (2004-09) abbiamo già realizzato una serie di interventi a Cochabamba, dove siamo ancora presenti con il progetto Yaku al Sur (2009-12), per sostenere i sistemi comunitari per l’acqua dei quartieri meridionali della città, insieme alle principali associazioni, reti e movimenti della Bolivia (ASICA SUDD EPSAS, Coordinadora del Agua e Red Vida).

Diritto all’acqua: da Cochabamba all’Onu

La Bolivia è uno dei pochi Paesi al mondo ad aver incluso il riconoscimento del diritto all’acqua nella propria Costituzione e ad aver istituito uno specifico Ministero per guidarne la concretizzazione. Tra le mobilitazioni più significative alla base di queste conquiste politiche, la più nota è certamente la “Guerra della Acqua” del 2000, grazie alla quale la popolazione di Cochabamba è riuscita a ripubblicizzare il servizio idrico e a far cadere il Governo corrotto che aveva svenduto l’acqua alle multinazionali.
La crescente sensibilità delle istituzioni verso questo tema ha portato il Governo a farsi promotore di una Risoluzione per il Diritto Umano all’Acqua approvata dall’ONU nel luglio 2010. Ma nonostante i progressi ottenuti sul fronte normativo e politico, la situazione idrica in Bolivia resta disomogenea e rispecchia le differenze geografiche che caratterizzano il paese. Secondo il Rapporto Mondiale sull’Acqua redatto dall’UNESCO (2003), la Bolivia occupa il 16° posto su 180 paesi, per quanto riguarda la disponibilità di risorse idriche ed il 67° su 122 paesi per quanto riguarda la qualità e l’accesso per la popolazione.

Per approfondire:

Le collaborazioni del paese

Partners europei

France et Libertés – Fondation Danielle Mitterand
ACCRI TS – Associazione di Cooperazione Cristiana Internazionale
ACRA – Associazione di Cooperazione Rurale in Africa e America Latina
Solidarmondo PN
CVCS – Centro Volontari Cooperazione allo Sviluppo

Partners latinoamericani

Agua Sustentable
ASICA SUDD EPSAS – Asociación de los Sistemas Comunitarios del Agua del Sur, Departamentales y EPSAS
Centro de asesoramiento multidisciplinario “Vicente Cañas”- CVC
CGIAB – Comisión para la Gestión Integral del Agua en Bolivia
Coordinadora en Defensa del Agua y la Vida
Fundación Abril
RED VIDA – Vigilancia Interamericana para la Defensa y Derecho al Agua

Scarica la scheda descrittiva dei partners del progetto Yaku al Sur