Workshop EuropAfrica – Udine, 26 maggio, ore 9.30

Vi invitiamo a questo workshop, organizzato per il prossimo sabato 26 maggio 2018 a partire dalle ore 9.30 a Udine, presso la Sala Valduga della Camera di Commercio, Piazza Girolamo Venerio, 8.

Logo EuropAfrica

Logo EuropAfrica

A seguito della presentazione del Nuovo Piano per gli Investimenti Esterni dell’Unione Europea, nasce il progetto EuropAfrica promosso da Cécile Kyenge. Il workshop fa parte del progetto e ha lo scopo di rendere più fruibile per i concittadini della circoscrizione Nord-Est la nuova strategia partenariale tra Europa e Africa.

 

Questo piano prevede nuovi strumenti di garanzia che vengono messi a disposizione di tutte le piccole e medie imprese europee che sappiano vedere nel continente africano una nuova sfida sociale ed economica; non un luogo da sfruttare, ma uno spazio da accompagnare nella crescita e dove trasferire conoscenze e introdurre innovazione.

L’idea è quindi questa: tutti coloro che avranno la lungimiranza di investire le loro risorse in nuove esperienze africane saranno supportati dall’Europa, saranno accompagnati in questo complesso ma avvincente percorso da un tessuto istituzionale preparato.

A Udine saranno trattati temi di grande spessore, che partono dagli spunti emersi al termine dell’ultimo summit tra l’Unione Europea e l’Unione Africana tenutosi lo scorso novembre ad Abidjan, si parlerà di donne e di giovani, che sono il vero volano di crescita e sviluppo dell’Africa per un futuro davvero sostenibile.

La necessità di ricostruire un forte tessuto di collaborazione tra donne, l’empowerment femminile, lo sviluppo della coscienza di essere importanti nei giovani africani e la crescita di posti di lavoro per gli stessi (è importante ricordare che il 90% della popolazione africana ha meno di 35 anni): sono questi i temi che saranno portati all’attenzione di tutti e approfonditi con illustri esponenti del panorama locale, nazionale e internazionale che porteranno validi spunti di dibattito e di confronto.

Qui il programma e l’invito.