IL CAV È STATO PREMIATO A LIVELLO NAZIONALE PER IL LAVORO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DELLE SEMENTI AUTOCTONE

Il catalogo delle sementi autoctone dell’Alto Jequitinhonha, realizzato dal CAV, è stato una delle dieci iniziative premiate durante la 2a Edizione del Premio BNDES per le buone pratiche nei sistemi agricoli tradizionali. L’annuncio del risultato è avvenuto il 17 luglio e nel mese di agosto verrà approvata la documentazione per ricevere il premio, che sarà di R $ 50.000,00. Questa risorsa sarà essenziale per il CAV al fine di continuare il suo lavoro a sostegno di iniziative a favore di agricoltori e agricoltrici nella Valle dello Jequitinhonha. L’evento di premiazione previsto potrebbe non avvenire a causa della pandemia. Questo premio è un’iniziativa della Banca Nazionale per lo Sviluppo Economico e Sociale (BNDES), del Ministero dell’Agricoltura (MAPA), dell’Istituto Nazionale per i Beni Storici e Artistici (IPHAN), dell’Impresa Brasiliana per la Ricerca Agricola (Embrapa) e dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO).

FONDO ROTATIVO: ALTERNATIVA SOLIDALE IN TEMPO DI PANDEMIA

Nonostante la pandemia di COVID-19 e l’isolamento sociale, il Fondo Rotativo Solidale del CAV sta continuando a essere utilizzato dalle famiglie rurali come strumento per consentire investimenti produttivi. Quest’anno, finora, i piccoli prestiti sono stati impiegati, tra le altre cose, per l’acquisto di letame, la costruzione di serre agricole, l’orticoltura, attrezzature per la commercializzazione di carne. Anche le associazioni di donne hanno avuto accesso alle risorse per l’acquisto di imballaggi per i propri prodotti artigianali. L’assistenza tecnica ai progetti finanziati da questo fondo ha continuato a essere fornita, nella maggior parte dei casi, in forma virtuale. In considerazione del momento difficile che famiglie rurali stanno affrontando nella commercializzazione dei loro prodotti, il CAV ha reso più flessibili le regole la concessione dei prestiti aumentando il periodo di grazia.

LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE È OGGETTO DI UN DIBATTITO VIRTUALE PROMOSSO DAL CAV

Uno degli assi di lavoro del CAV è l’emancipazione delle donne: cerchiamo sempre di incoraggiare una maggiore autonomia femminile e l’equilibrio nelle relazioni sociali di genere. La violenza contro le donne è molto presente nella regione in cui opera l’ente e questo fenomeno tende ad accentuarsi in una situazione di distanziamento sociale. Per questo, il CAV ha organizzato il 27 luglio una diretta Facebook con l’obiettivo di informare la popolazione, sensibilizzare e orientare le potenziali vittime e testimoni, oltre a rendere i possibili aggressori consapevoli riguardo all’incompatibilità della violenza contro le donne in relazione alla dignità umana e ai principi del “bem viver”. L’evento ha avuto il supporto della Polizia Civile, attraverso la partecipazione di un’agente specializzata nell’assistenza alle donne, del Ministero Pubblico del Minas Gerais, nella persona di una Procuratrice di Giustizia sensibile alla causa, e di un’assistente sociale che lavora sulla questione. Il dibattito è stato molto apprezzato dal pubblico e il video, a cui è possibile accedere tramite il link sottostante, ha già raggiunto quasi 5.000 visualizzazioni.

https://www.facebook.com/CAVTURMALINA/videos/357297095259370/

DONAZIONE DI PRODOTTI AGROECOLOGICI E BIOLOGICI ALL’OSPEDALE SÃO VICENTE DI TURMALINA

Tra maggio e luglio 2020 il CAV ha coordinato un’attività di donazione di prodotti agroecologici e biologici all’ospedale São Vicente de Paulo di Turmalina, per un totale di 892 kg di prodotti vegetali. La donazione è stata organizzata attraverso nove consegne settimanali a beneficio delle famiglie contadine dei comuni di Turmalina e Minas Novas. Attraverso questa iniziativa è stato possibile non solo fornire frutta e verdura variegata e di buona qualità ai pazienti e al personale dell’istituto ma anche aiutare le famiglie locali di agricoltori che, in questo periodo critico di pandemia, vedono ridotte le proprie fonti di reddito. Questo ospedale regionale è filantropico e serve otto comuni dell’Alto Jequitinhonha, che contano una popolazione di circa 130 mila persone.

IL MELE JEQUITINHONHA CONQUISTA NUOVI MERCATI IN MINAS GERAIS E IN ALTRI STATI

Nonostante il momento delicato vissuta dalla popolazione brasiliana a causa del coronavirus, la Cooperativa degli Apicoltori della Valle dello Jequitinhonha (COOAPIVAJE), un’entità supportata dal CAV e da altre organizzazioni, è riuscita a conquistare nuovi mercati ed espandere la commercializzazione dei suoi prodotti. Le principali vendite si svolgono al dettaglio e tramite Programma di Alimentazione Scolastica (PNAE), nel Minas Gerais e anche in altri stati, come il Distretto Federale, dove saranno venduti circa 1.000 kg di miele nel mese di agosto. Il marchio Mel Jequitinhonha ha ricevuto un’eccezionale accoglienza nel mercato, principalmente perché gran parte del miele commercializzato proviene dalla fioritura della aroeira, che produce un miele dal sapore ineguagliabile e con caratteristiche differenti rispetto ad altri mieli presenti in commercio, come proprietà antibiotiche e cicatrizzanti. La Cooperativa si sta organizzando anche per avviare la produzione della propoli e recentemente è riuscita ad approvare un progetto per l’acquisizione di attrezzature. In futuro, oltre al miele e alla propoli, la Cooperativa intende iniziare la lavorazione di polline e cera. I buoni riscontri ottenuti dalla vendita del miele permettono alla cooperativa di prevedere un aumento della quantità di prodotto imbottigliato mensilmente, da 1.500 kg a 3.000 kg di miele al mese.

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS

In Brasile ci sono già più di 3.350.000 contagi e più di 108.500 decessi dovuti al COVID-19. L’indagine condotta dal CAV tramite il sito web del Ministero della Sanità dello Stato del Minas Gerais ha rivelato che, il 17/08/2020, il virus è presente in 52 dei 54 comuni della Valle dello Jequitinhonha. Ad oggi, la Valle ha registrato 2.932 casi e 65 decessi. Negli ultimi 30 giorni, i casi di coronavirus nella Valle dello Jequitinhonha sono aumentati del 90% e il numero dei decessi è aumentato del 132%. Il Minas Gerais è attualmente uno degli stati in cui i casi di contagio e i decessi per la malattia sono in fase di crescita.

Scarica la newsletter in lingua originale qui!