In questa pagina trovate una serie di quattro videolezioni il cui obiettivo è quello di promuovere un legame tra educazione, cittadinanza attiva e sostenibilità partendo dal paradigma dell’acqua.  Vogliono essere uno strumento per educare nel senso lato del termine – informare, trasformare, e promuovere pratiche di cittadinanza attiva che si ripercuotano positivamente sulla comunità scolastica tutta. In questo processo la gestione dell’acqua e delle risorse naturali viene preso come paradigma sul quale lavorare per avanzare narrazioni altre di sviluppo sostenibile e cittadinanza attiva. 

Educare alla cittadinanza è la cornice che da senso al progetto; è infatti l’educazione alla cittadinanza, un’educazione orientata all’azione, a sviluppare conoscenze, abilità, atteggiamenti e valori attraverso l’insegnamento e l’apprendimento delle discipline e lo svolgimento di continue pratiche e attività nella scuola e nella società.  

Le videolezioni rientrano all’interno del corso docenti organizzato per il progetto “ Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo- AICS.

Il progetto ha l’obiettivo di contribuire a una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini riguardo all’Agenda 2030 favorendo cambiamenti di comportamento e atteggiamenti attivi per la diminuzione dell’impatto antropico sull’ambiente.

Il clima della terra sta cambiando? Cosa aspettarci per il futuro? L’acqua che ruolo giocherà?

Qualche notizia in più sul relatore:

Filippo Giorgi-terminato il dottorato, ha ottenuto una borsa post-dottorato e poi un posto di ricercatore presso il National Center for Atmospheric Research (NCAR) di Boulder, in Colorado, dove è rimasto fino al 1998. Si è quindi spostato al Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) di Trieste, dove è stato nominato direttore della sezione di Clima e Fisica Meteorologica, poi divenuta sezione di Fisica della Terra. Ha contribuito alla stesura dei primi cinque rapporti IPCC sui cambiamenti climatici ed i loro impatti, e dal 2002 al 2008 è stato vice direttore del gruppo di lavoro n° 1 (fisica dei cambiamenti climatici) del Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC). Si occupa di modellistica climatica, soprattutto a scala regionale, interazioni fra clima e chimica atmosferica e interazioni fra clima e biosfera. È autore o coautore di oltre 370 articoli in riviste scientifiche internazionali ed è inserito nella lista del 2001 degli autori più citati (top 0.1%) nel campo delle scienze geofisiche. Nel 2020, uno studio della Stanford University pubblicato sulla rivista PLOS Biology lo ha collocato all’undicesimo posto (su 54940) fra gli scienziati più influenti nel campo della Meteorologia e Fisica dell’Atmosfera. Nel 2018 ha pubblicato un libro divulgativo sui cambiamenti climatici edito dalla FrancoAngeli ed intitolato “L’uomo e la farfalla. Sei domande su cui riflettere per comprendere i cambiamenti climatici“.

Approfondisci la tematica:

Scarica il Dossier realizzato in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua 2021 contenente anche un articolo del professor Giorgi e consulta i report prodotti dall’IPCC.

 

La gestione dell’acqua in contesto urbano e cittadino, cosa possiamo fare per ridurre il consumo dell’acqua, queste sono solo alcune delle domande a cui cercheremo di rispondere in questa video lezione con il professore Giulio Conte.

Qualche notizia in più sul relatore: Giulio Conte, laureato in Scienze Biologiche all’Università La Sapienza di Roma, dal 1987 svolge attività professionale come biologo in campo ambientale. È socio fondatore di Ambiente Italia, di cui è stato Consigliere d’Amministrazione e Responsabile dell’area Risorse Naturali, e di cui è attualmente Direttore Tecnico e Project Manager. Si occupa di elaborare proposte di progetto per l’attivazione di fondi comunitari e docenze in corsi di progettazione europea o di gestione sostenibile delle acque e del territorio. Nel 1997, su nomina del Ministro dell’Ambiente, ha collaborato all’elaborazione del testo di legge per la tutela delle acque dall’inquinamento, poi approvato come D.Lgs 152/99. Dal 2018, su incarico di SOGESID SpA collabora con l’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume presso il Ministero dell’Ambiente.

Approfondisci la tematica:

 Ti consigliamo il libro “Nuvole e sciacquoni”, scaricabile gratuitamente registrandosi al sito di Edizioni Ambiente, o il sito di IRIDRA.

Giustizia climatica, disuguaglianze e responsabilità individuale e collettiva, questi alcuni degli argomenti trattati durante la videolezione! Qualche notizia in più sul relatore: Filippo Fantozzi, giurista in diritto del cambiamento climatico e collaboratore dell’Associazione A Sud Onlus.

Approfondisci la tematica:

1. Per un approfondimento tecnico, i due report sullo stato attuale del contenzioso climatico, il cui contenuto è stato citato durante l’intervista:
 
 
 
2. Per un approfondimento generico:
 
 
 
 
 

L’acqua come diritto umano fondamentale di tutti, la quotazione in borsa, questi alcuni degli argomenti trattati durante la video lezione da Riccardo Petrella. Qualche notizia in più sul relatore: Riccardo Petrella, laureato in scienze politiche e sociali (specializzazione in politica economica) all’Università di Firenze. È fondatore e presidente dell’Università del Bene Comune le cui attività sono iniziate nel 2001. Dal 2007 la Facoltà dell’Acqua dell’Università del Bene Comune ha una sede permanente a Verona dove collabora con l’Associazione Monastero del Bene Comune a molteplici iniziative di formazione.

Approfondisci la tematica:

California, una questione di liquido– Luca Celada, LOS ANGELES,13.02.2021

Ripensare l’acqua: 27 tesi, Riccardo Petrella 

L’acqua, “the ultimate commodity”-Riccardo Petrella

Le video lezioni sono state realizzate grazie alla collaborazione con: